kosovo… peje/pec – 10 anni a corrente alternata

kosovo… peje/pec – 10 anni a corrente alternata

Sono arrivata (siamo: Sanjin, Peđa ed io) giovedi sera. Il solito viaggio da Sarajevo attraversando Višegrad e prima ancora Romanija… Brevissima tappa a Kraljevo, e abbiamo proseguito verso Mitrovica.

La frontiera con i carabienieri italiani, le nuove divise blu dell’EULEX i furoncini blindati colorati anche loro di blu. La polizia kosovara che, per la prima volta, ci da dei cartoncini bianchi che “registrano il nostro ingresso”.

Come sempre arriviamo di sera, anche se non e’ cosi sera da non vedere l’aumentare della spazzatura e delle auto senza targhe. Il caos di un territorio che di fatto à terra di nessuno, il disastro di anni e anni di costruzioni senza alcun piano urbanistico. Stili da capitalismo selvaggio, strutture di vetro e metallo scadente, case in perenne costruzione con le facciate di mattoni eternamente scoperte. Il caos degli attraversamenti pedonali, le macchine con approssimativa manutenzione.

Tutto questo prima e dopro mitrovica/mitrovice. Il kosovo è una terra in via di definizioni amministrative, una terra ancora in ostaggio di se stessa e delle ideologie che l’assediano, ma è anche una terra senza elettricità.

Il rumore dei generatori, e’ inevitabile come la neve sulle bellissime montagne di Peje/Pec. Il cibo ottimo, la gentilezza sempre presente. Amo questo luogo che ho conosciuto la prima volta nel ‘98… un luogo duro, gente orgogliosa, le diversità che assediano i/le giovani sempre pronte ad emergere per dividere, deludere.

Vivere a peje/pec, mi riporta indietro alla calabria degli anni ‘80, alla sua mancanza di infrastrutture, alle discariche approssimative, a tanti piccoli e grandi segni di una cittadinanza senza grandi diritti. L’unica differenza è l’elettricità. La mia giovinezza non è stata mai, dico mai, tormentata dal rumore e dalla puzza dei generatori.

Qui si!!! … ci sono giovani che sono nate cullate da questo rumore o dalla sua assenza. Gli inarrestabili turne di ore con e ore senza, il sistema di una vita che si svolge accellerando e rallentando a seconda della presenza o dell’assenza della corrente/luce/elettricità.

Quando siamo rimaste/i senza gas a sarajevo, sedute nella nostra cucina fra il radiatore elettrico, il forno e il freddo, schpary in risposta ai miei balbetti di brrrrrrrrrrrr ha detto: tutto a posto fino a quando c’è elettricità/struja. Ed è vero… quante volte non avrei scritto, letto goduto della mia libertà virtuale. Quante conversazioni notturne con le mia sorelle, amiche, amori senza la preziosa continuità elettrica.

Ieri notte (23) come cenerentola a mezzanottte la luce è andata via. l’hotel dove dormiamo non ha il turno notturno e nessuno è andato ad accendere il generatore. Peđa, io… (ognun@ nella sua stanza) abbiamo aspettato poi ci siamo arrese/i, … la nostra possibilità di scelta è durata quanto le batterie dei nostri rispettivi computers. Certo, niente di tragico, giusto il disappunto per noi… ma quante occasioni di disappunto per tutte le persone che vivono questo ritmo ogni giorno … quante parole, pensieri, azioni, lezioni interotte dal vivere a corrente anlternata

Dal 1999 al 2009 sono 10 anni!!! Quanti ancora? la centrale c’è, esiste produce… ma non basta. Molte persone non pagano… ma ad un anno dalla indipendenya la dipendenya dai generatori è ancora tutta qua.

Certe volte anche peggio…

Tags : , , ,

2 Responses to “kosovo… peje/pec – 10 anni a corrente alternata”

1. Lilit
said on February 5th, 2009 at 11:26

Ed a pensare che prima della guerra la Serbia esportava l’eletricità, anche in Italia. E questo grazie al Kosovo. Dove è il trucco?

2. sara
said on February 15th, 2009 at 19:46

E’ vero, è incredibile!
La riflessione è semplice e scontata ma pensare di vivere dieci anni appesi a degli orari, alle alternanze, ai turni!
Quante cose cambiano, quante abitudini che vengono sradicate!
Noi da quest’altra parte d’Europa non ce ne renderemo mai conto!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: