Capitolo 1 – Autobus

Siamo solo a Bologna e ho già conosciuto Alina, Valentina, Ljubov, Frosina (“come frosinone”) sono tutte arrivate tra il ’98 e il 2001 tre vedove e una con un marito che non aveva voglia di lavorare. Sono venute in Italia per mantenere i figli. Oggi i figli sono sposati lavorano hanno figli a loro volta e soprattutto grazie a loro ma in queste donne c’è una ferita evidente  “la mamma è buona quando porta i soldi” dice Frosina “Io sono sola in Italia e sono sola lá”. “Quando ho visto mia figlia alla festa per la laurea che cantava e ballava non la riconoscevo come la mia bambina , sono stata malissimo” dice Valentina “non lo auguro a nessuno, a nessuno di non vedere crescere i propri figli” . Valentina ha lavorato 5 anni da un signore e 6 anni da una signora. Da poco l’ultima signora è morta e lei si prende una vacanza. La più serena è Ljubov che ha seguito la sua figlia a Napoli che lavora in una famiglia nobile e anche lei lavora per famiglie ‘alte’ come dice lei, magistrati commercialisti. Ljubov è russa spostata ad un ucraino (morto) ultima di dieci figli ma dei fratelli e sorelle ne vede solo una, quella sposata prima ad un tipo del Azerbaijan poi ad un ebreo dell’uzbekistan che nel 92 l’ha portata in Israele a Tel Aviv. Anche Ljubic per sei mesi ha lavorato in una fabbrica a Tel Aviv quando c era ancora il marito poi il marito è morto e lei ha raggiunto la figlia e ha conosciuto la Napoli ‘alta’. Nel suo paese vicino ad Odessa si parla russo per questo lei non ha mai imparato l’Ucraino. Lei ci torna ma solo per gli amici perché la casa ormai è vuota “e dopo due settimane già voglio tornare a Napoli”.

Io mentr Ljubov parla come una macchinetta mi sto affezionando anche alla biondina riccia della soap opera russa che stanno dando a ripetizione nel bus.  È troppo carina e suscita invidie e gelosie. È questo il suo problema (almeno credo). (Il selfie è con Frosina-come-Frosinone)

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...