Le mafie straniere: forme di malavita ramificate e pericolose

Le mafie straniere: forme di malavita ramificate e pericolose di Pietro Grasso Le mafie straniere presenti in Italia si possono distinguere in due grandi categorie: le mafie che, pur senza perdere i collegamenti con i Paesi d’origine, sono caratterizzate da insediamenti permanenti e stabili, come la mafia albanese, rumena, nigeriana e cinese, e le mafie la cui presenza in Italia è strettamente funzionale ai loro … Continua a leggere Le mafie straniere: forme di malavita ramificate e pericolose

La mafia straniera in italia legge 125/2008

in base alle modifiche apportate dal legislatore con la legge del 24 luglio 2008, n. 125 – a pieno titolo nelle associazione di stampo mafioso perseguite e punite con l’art. 416-bis del codice penale (associazioni di tipo mafioso anche straniere); molte volte, infatti, per gli associati la forza di intimidazione, l’assoggettamento e la conseguente omertà costituiscono l’essenza della loro struttura criminale. – See more at: … Continua a leggere La mafia straniera in italia legge 125/2008

Definition of Organized Crime

ƒOrganized Crime: [With intent and with knowledge] actively taking part in the organisation’s criminal activities(including planning such activities) additional definitions: Criminal organisation’ means a structured association, established over a period of time, of more than two persons acting in concert with a view to committing offences which are punishable by deprivation of liberty or a detention order of a maximum of at least four years or … Continua a leggere Definition of Organized Crime

Rapporto UNODC 2008 crime in the Balkans

Al kaponeRapporto UNODC Criminalità nei Balcani (2008)

In summary, the organised crime situation in the Balkans is rooted in the instability generated by the simultaneous impacts of political transition and conflict. War profiteering and unregulated privatisation led to the rapid rise of criminals with high-level political and commercial linkages. The final outcome of the conflicts has still not been determined, with both Bosnia and Herzegovina and the province of Kosovo remaining under international stewardship. But some years have passed since the peak of the conflict. The region has seen the launch of intensive reform programmes and received a good deal of assistance to support the establishment of security and justice. As the region stabilises, positive change in the organised crime situation should be anticipated. Continua a leggere “Rapporto UNODC 2008 crime in the Balkans”

153 Sempre nel campo delle indagini patrimoniali va ricordato che presso la Procura della Repubblica di Monza è in corso un’attività in cui emerge per la prima volta una sinergia operativa in investimenti illeciti tra elementi della criminalità organizzata italiana e i gruppi stranieri. E’ emerso infatti che un soggetto cinese già condannato a morte in Cina per truffa aggravata intendeva trasformare un immobile di … Continua a leggere

Nel settore dell’edilizia privata, sottoposto soprattutto nell’hinterland ad un controllo quasi monopolistico da parte delle cosche, il meccanismo di intervento che esprime tale controllo ed è stato già riconosciuto in alcune sentenze, è quasi sempre il medesimo. Inizialmente società operanti con capitali mafiosi ma intestate a prestanomi incensurati ed apparentemente privi di collegamento con i clan acquistano terreni agricoli ottenendo poi dai Comuni le relative … Continua a leggere

RELAZIONE ANNUALE SULLA ’NDRANGHETA

relatore on Francesco Forgione. Commissione parlamentare di inchiesta del fenomeno della criminalità organizzata mafiosa o similare 4.2 Area ionica “Per quanto concerne l’area della sibaritide, a Cassano Ionio si fronteggiano l’organizzazione criminale dei “Forastefano”, al momento egemone, ed il gruppo degli “zingari” legati alla cosca “Farao-Marincola” di Cirò e capeggiato da Francesco Abbruzzese, recentemente scarcerato. Questo evento potrebbe riattualizzare lo scontro armato con i rivali,acutizzatosi nel 2003, con l’esecuzione … Continua a leggere RELAZIONE ANNUALE SULLA ’NDRANGHETA