Così lontani così vicini

Così lontani così vicini Posted by lucy on 8 September 2009 , No comment Avevo iniziato il mio solito post sui vicini e sulle vicende di max, ma il post della vale mi ha fatto pensare. Ovvero mi ha fatto ripensare a quanto sono diverse le vite a Sarajevo e a Belgrado. Nella piccola città si è più al centro delle cose che succedono, la politica e le polemiche ti investono per la strada molto più rispetto a Belgrado. E sono così assurde che sembra di sognare, così lontane dalla realtà anche per chi sta a due passi. Ma ti … Continua a leggere Così lontani così vicini

A coffee with… b.t.

A coffee with… b.t. Posted by lucy on 13 February 2009 , No comment uscito ieri su Beta.. un cadeau per il primo anno di kafana Il presidente Boris Tadic il 12 febbraio ha sopreso I giornalisti di Belgrado invitandoli a bere un caffe’ in un bar vicino, dopo l’apertura ufficiale della nuova struttura della Delegazione Europea a Belgrado. Tadic scherzando ha spiegato che I suoi obblighi non gli lasciano il tempo di rilassarsi neanche per un caffe’ in compagnia delle persone, come l’ha messa, che piu’ gli piacciono. Il president Tadic ha portato I giornalisti ad un caffe’ ha … Continua a leggere A coffee with… b.t.

Sex and the city and the elections

Sex and the city and the elections Posted by lucy on 16 May 2008 , 3 Comments La scena più bella di queste elezioni è stata la domenica mattina, prima di andare a votare a parlare di Sex and the City. Ho costretto i miei amici serbi ad andare a Zemun perchè volevo fare il reportage dalla sede dei radicali. Zemun sembra una piccola città di mare , solo che invece del mare c’è il Danubio. E’ il quartiere/città del famigerato clan di Zemun, la mafia più potente di Belgrado, ma anche la roccaforte dei radicali. Con un sole che … Continua a leggere Sex and the city and the elections

Ossessione serba

Ossessione serba Posted by lucy on 5 May 2008 , No comment Penso di essere malata, mi sta prendendo questa ossessione sulla Serbia che mi preoccupa molto: non faccio altro che leggere il sito di B92 e tutto ciò che riguarda Belgrado e dintorni; mentre tutti gli italiani che conosco si stracciano le vesti per Alemanno sindaco di Roma e il ritorno del saluto romano al Campidoglio, io mi esalto perché Tadic accettava di farsi dare del traditore assistendo alla firma degli Accordi di Stabilizzazione e Accesso all’Ue, ultima mossa disperata per bloccare l’avanzata dei radicali e di Kostunica. Il … Continua a leggere Ossessione serba

Belgrado confidential, 30 gennaio 2008

Ok mi sento una traditrice, fedifraga, sleale, ma mi sono un po’ innamorata di Belgrado. Mi sembrava di essere la paesana nella metropoli. Da Sarajevo a Manhattan. Mi perdevo in queste strade enormi, il rumore continuo in un centro strapieno per il weekend, i negozi i venditori, i musicisti di strada, i giocolieri. Ero quasi intimorita, ma ogni tanto qualcuno si avvicinava e in perfetto inglese mi chiedeva se andava tutto bene e di cosa avevo bisogno. Una gentilezza disarmante. E poi i due fiumi che si incrociano, la Sava e il Danubio, sono bellissimi e questa città senza pudore vi … Continua a leggere Belgrado confidential, 30 gennaio 2008